Accordo della durata di sei anni al termine dei quali il Comune di Bologna avrà corrisposto alla Città metropolitana, per l’uso delle palestre di sua proprietà, la somma di 1,3 milioni di euro; la Città metropolitana, per lo stesso motivo, verserà al Comune di Bologna 500.000 euro. Le cifre corrispondono al rimborso delle utenze.

Logo Leggere appartenenze

Nuove biblioteche in 9 nidi e 19 scuole d'infanzia comunali. Più libri in lingua straniera nelle biblioteche di quartiere.

Narrare le mafie 2019

Sette incontri aperti alla città per creare anticorpi culturali alla criminalità organizzata. Laboratori in scuole e centri giovanili con il progetto Educalè e al Duse uno spettacolo sulla tratta delle donne nigeriane.

foto di gruppo ragazzi e assessore Pillati per il progetto città volontaria 2019

Ieri sera a Palazzo d’Accursio la consegna delle borse di studio ai 15 studenti che a luglio hanno svolto tirocini nei servizi comunali.

borse di studio

il messaggio del Sindaco Virginio Merola, e della Vicesindaco Marilena Pillati, a studenti, famiglie e personale per l'apertura dell'anno scolastico 2019-2020.

Pagine

Scuola

Nel 2012 l’amministrazione ha investito 122 milioni di euro nei servizi scolastici. Tutto quello che viene fatto e sperimentato a Bologna nel campo dell’educazione è riconosciuto ai primi posti in Italia. Il solo tasso di copertura dei nidi è 3 volte quello della media nazionale e la preparazione e formazione professionale sono un modello. La riqualificazione energetica e la messa in sicurezza degli edifici scolastici hanno impegnato 60 interventi per un valore di 7,1 milioni di euro. Nell’anno educativo 2013-2014 vengono offerti 3.220 posti di nido e sono 8.667 i bambini iscritti alle scuole d’infanzia. Dall’inizio del mandato i posti di scuola d’infanzia sono aumentati di 550 unità con il sostanziale azzeramento della lista d’attesa.

In questa pagina le notizie e le informazioni relative alle iniziative ed ai servizi educativi e scolastici. 

  • Marilena Pillati
    Educazione, Scuola, Adolescenti, Giovani, Politiche per la famiglia