Immagine progetto ex fabbrica Morini

Il progetto verrà presentato giovedì 13 aprile alle 17.30, presso la Sala del Consiglio del Quartiere Porto-Saragozza.

Pizza Maggiore dall'alto

Il Comune chiude i conti del 2016: consuntivo solido e con l'avanzo si progetteranno anche gli interventi per avere scuole più sicure.

Al via i trattamenti nelle aree pubbliche mediante prodotti a basso impatto ambientale.

Ecco alcune delle strade che nei prossimi mesi si rifaranno il look. Lavori per 6,2 milioni di euro: nuove pavimentazioni, marciapiedi, eliminazione barriere architettoniche, segnaletica.

Pizza Maggiore dall'alto

Il Comune di Bologna, assieme al Ministero dello sviluppo economico della Polonia, è stato scelto per coordinare il gruppo di lavoro sull'uso sostenibile di suolo nell'ambito dell'Agenda urbana europea, istituita il 30 giugno 2016 con la sottoscrizione del Patto di Amsterdam. La formalizzazione è avvenuta a Malta, paese presidente di turno del Consiglio dell'Unione Europea, nell'ambito della riunione dei direttori generali dello sviluppo urbano.

Pagine

Sostenibilità urbana

Tra i conti che Bologna doveva chiudere con il proprio passato c’erano alcuni nodi che paralizzavano le infrastrutture e la voglia di rendere la città più moderna e sostenibile. 236 milioni di euro di fondi statali ex metrò sono stati salvati e reinvestiti in un sistema di trasporti su ferro e gomma. Il servizio ferroviario metropolitano (SFM) sarà completato, con 6 stazioni cittadine e 20 treni in più per i pendolari. La rete filoviaria urbana sarà ampliata fino a 125 km e saranno acquistati 55 nuovi mezzi a zero emissioni. Le tariffe del trasporto pubblico nell’area urbana sono bloccate per i prossimi 3 anni. Le piste ciclabili sono arrivate a coprire 145 km, con 14 km in più di nuove piste. Con il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, il Comune ha assunto insieme ai suoi partner l’impegno europeo di ridurre del 20% le emissioni di anidride carbonica entro il 2020. A questo scopo gli investimenti dei privati tra il 2014-2016 saranno almeno di 8 milioni di euro. La raccolta differenziata nel centro storico è partita con l’introduzione del porta a porta per carta e plastica e dal 2014 saranno realizzate 140 mini-isole interrate per vetro e rifiuti organici, così le strade saranno liberate dai cassonetti. Bologna è oggi al 36,2% nella raccolta, ma l’obbiettivo è arrivare al 50% entro la fine del mandato in corso. 

In questa pagina le notizie e le informazioni relative alle iniziative e ai servizi dei settori coinvolti nelle politiche la sostenibilità urbana dell’amministrazione: ambiente, urbanistica, mobilità, verde pubblico.

  • Valentina Orioli
    Urbanistica, Edilizia privata, Ambiente, Tutela e riqualificazione del Centro storico
  • Foto Irene Priolo
    Politiche per la mobilità, Trasporto pubblico locale e sevizi di trasporto collettivo; Infrastrutture per mobilità; Piano urbano del traffico