Youngabout 2014

13 Marzo 2014

 Torna a Bologna dal 17 al 23 marzo 2014 YoungaBOut International Film festival.

Film d'autore, grande cinema europeo, un'ampia selezione di cortometraggi in lingua originale e un concorso che vede in campo una giuria di esperti e una giuria di ragazzi, entrambe presiedute dal disegnatore satirico Stefano Disegni;  il tutto dedicato a ragazze e ragazzi dai 13 ai 18 anni, ma aperto a tutti gli amanti del buon cinema e proiettato all' Odeon, con una speciale serata d'inaugurazione nella sala Europa, a cura di Kinodromo. Tra gli ospiti di quest'anno Ivano Marescotti, Danilo Masotti e Aba, la cantante di X Factor.

Storie divertenti, originali e profonde a cui si affiancano interventi didattici nelle scuole, approfondimenti e momenti in cui fare e ascoltare musica, ballare, sperimentare nuovi linguaggi artistici e nuove tecnologie e perché no, anche momenti di festa. 

Tutto questo è YoungaBOut che giunge quest'anno alla sua ottava edizione, un festival che indaga le culture giovanili, ma soprattutto che coinvolge i ragazzi fin dalla sua preparazione, inserendoli in percorsi formativi specifici sul linguaggio cinematografico e sulle dinamiche d'organizzazione e facendoli sperimentare l'impegno di entrare a far parte giuria del festival o dello staff organizzativo di tutta la manifestazione.

Sono oltre cinquanta le classi di Bologna e provincia, coinvolte in questa edizione che si aprirà lunedì 17 marzo con la proiezione di  InRealLife: il discusso documentario della regista Beeban Kidron  che segue per 24 ore la vita di  alcuni ragazzini inglesi e americani e il loro rapporto con il web. Nell'ampio programma di proiezioni ricordiamo inoltre Before Snowfall, un road movie che si trasforma in un’odissea per il giovane curdo iracheno Siyar, sedicenne in viaggio attraverso Grecia, Germania e Norvegia, per dare la caccia alla sorella che è venuta meno al patto matrimoniale nel suo paese;  I give you my word, la divertente commedia ambientata negli anni ’70 del cineasta russo Alexander Karpilowski che sarà ospite di YoungaBOutper tutta la giornata del 20 marzo e il capolavoro egiziano The Virgin, the cops and me di Namir Abdel Messeeh.

Da menzionare infine la sezione YoungLegalità che si inserisce nel festival e prevede l'assegnazione del Premio Vassallo, intitolato al sindaco di Pollica vittima dalla camorra, a organizzazioni che si sono distinte per il loro impegno civile e culturale e un incontro sulla pirateria cinematografica che si svolgerà il prossimo 22 marzo al liceo Copernico

A questo proposito l'assessore alla Sicurezza legalità e Giovani del Comune di Bologna, Nadia Monti ha così commentato,” Il cinema per come lo abbiamo conosciuto sta scomparendo, i film si continuano a vedere, ma seguendo un percorso personale, fatto di visioni scaricate e spesso contraffatte da internet. In questo contesto si delinea il fenomeno della pirateria che ha assunto negli ultimi anni dimensioni preoccupanti. Per arginare il problema servono consapevolezza e senso civico e queste importanti qualità si costruiscono da ragazzi, ecco perché ringrazio il festival Youngabout e l'associazione gli anni In Tasca che lo organizza coinvolgendo in questo lavoro non solo le scuole e gli insegnanti, ma molte associazioni e realtà che a diverso titolo operano sul territorio”.