Seicento nuovi posti bici in arrivo in periferia, tra luglio e agosto e il prossimo autunno verranno installate 75 rastrelliere

12 Luglio 2017
Una rastrelliera

Sono in arrivo 600 nuovi posti per le biciclette in periferia. Le nuove rastrelliere, 75 in tutto, saranno installate in tutti e sei i Quartieri della città, nella zona esterna alla cerchia dei viali di circonvallazione. Il centro storico infatti è già stato oggetto nel 2016 di un piano da circa mille posti bici, distribuiti in un centinaio di luoghi. Ora dunque tocca alla periferia. Tper, soggetto attuatore del piano per conto e su indicazione del Comune di Bologna, installerà le prime rastrelliere, con 200 posti in tutto, entro la metà di agosto. La seconda fase del piano è in programma in autunno con l'installazione dei restanti 400 posti per i quali occorre una procedura di gara per l'acquisto delle rastrelliere.

La prima fase prevede dunque l'installazione di rastrelliere per 200 posti in tutto in una ventina di luoghi periferici individuati dal Comune sulla base delle richieste formulate dai Quartieri. Eccoli: Borgo-Reno (Piazza Capitini, Villaggio Normandia e Centro Sportivo Casteldebole); Navile (via Agucchi-Centro Pizzoli, via Agucchi-capolinea bus 11, via Gorki, via Di Vincenzo-scuole Federzoni); Porto-Saragozza (via Vittorio Veneto alle intersezioni con le strade laterali, Piazza della Pace, Parco di Villa Spada); San Donato-San Vitale (via Repubblica angolo via Novelli, ex Mercato San Donato, via Beroaldo angolo via Calindri); Santo Stefano (via Laura Bassi angolo via Mezzofanti, giardino Segafredo-via Murri angolo via Laura Bassi, Villa Mazzacorati, chiosco dei gelati presso i giardini della Montagnola); Savena (via Bellaria angolo via Lombardia, via Cavazzoni angolo via della Battaglia, via Populonia all'altezza della scuola d'infanzia don Marella).