Nuovo Centro Anni Verdi a Savena, tante opportunità di crescita per ragazze e ragazzi dai 14 ai 16 anni

28 Ottobre 2019
foto di gruppo con marilena pillati nuovo centro anni verdi a savena

Ha inaugurato lunedì 28 ottobre il nuovo Centro Anni Verdi (CAV) nel quartiere Savena, in viale Roma 21, all’interno del centro servizi Giovanni XXIII dell’Asp Città di Bologna. Il nuovo spazio si rivolge a ragazze e ragazzi dai 14 ai 16 anni (biennio delle scuole superiori), è ad accesso libero e gratuito e sarà aperto tutti i lunedì e mercoledì pomeriggio dalle 14 alle 20, da settembre a giugno. La struttura è raggiungibile con gli autobus di linea 36 e 90 da viale Roma, e con le linee 27, 55 e 62 da via Genova.

A tagliare il nastro del nuovo CAV, l’ottavo attivo in città, la vicesindaco Marilena Pillati, insieme a Paolo Marcheselli, presidente dell’Istituzione Educazione e Scuola (IES) del Comune di Bologna che gestisce la rete dei CAV cittadini, Marzia Benassi, presidente del Quartiere Savena, e Rosanna Favato, amministratrice unica di Asp Città di Bologna.

All’inaugurazione hanno partecipato gli studenti dell'Istituto Manfredi-Tanari che hanno frequentato le attività estive di Scuole Aperte. I ragazzi hanno raccontato con parole e video l’esperienza vissuta a scuola nelle settimane prima dell’apertura: attività ludico-sportive e lezioni preparatorie al nuovo anno scolastico.

Il Cav di via Roma, dedicato agli adolescenti fino a 16 anni e non più fino a 14 anni come in passato, avvia la nuova progettualità che sorregge per il futuro questi specifici servizi educativi, approvata da IES nel febbraio 2018.
In CAV di via Roma si distingue dagli altri presenti in città per il particolare contesto in cui è inserito. La collaborazione tra una Istituzione educativa comunale e una azienda dedicata ai servizi alla persone anziane dà vita a una esperienza di grande significato educativo e sociale, inedita in ambito cittadino. I ragazzi che frequenteranno il CAV potranno aggiungere alle attività programmate dagli educatori momenti di conoscenza e confronto con ospiti della Casa Protetta.

Il nuovo centro è un luogo in cui divertirsi e impegnarsi incontrando coetanei e adulti e sviluppando i propri interessi e potenzialità. Grazie a una ricca dotazione in ambito editing audio/video l'equipe, costituita da educatori professionali, cura la relazione e la proposta di attività artistiche e creative, ludiche, di postproduzione, podcasting e webradio, favorendo la costruzione del gruppo e il suo rapporto con la cittadinanza e con le varie realtà territoriali. Per questo sviluppa iniziative e progetti con altri adolescenti, le scuole, il quartiere e le associazioni del territorio.

Il nuovo centro può contare sulla professionalità di due educatori della IES, a quali si aggiunge un terzo educatore quale referente territoriale IES per questo muovo centro e altri servizi dell'Istituzione. Il nuovo CAV ha trovato spazio nel corpo centrale della struttura, in una sala adiacente alla zona ristoro.

Con questa nuova apertura si amplia l’offerta cittadina di centri dedicati agli adolescenti e in particolare per il quartiere Savena si amplia la fascia d’età dei Centri Anni Verdi. Quello di viale Roma, dedicato agli adolescenti dai 14 ai 16 anni, si aggiunge infatti a quello già attivo di via Abba, dedicato invece ai ragazzi da 11 a 14 anni (scuole medie). Lo spazio di via Abba, denominato il “Cortile” è in gestione all’Associazione Senza il Banco, che lo ha pensato come luogo di collaborazione per diversi attori, dalle Istituzioni, ai ragazzi, alle famiglie, al terzo settore. Una logica collaborativa che connota la stessa via Abba dove interventi del Quartiere e dell’Istituzione per l’Inclusione sociale Case Zanardi hanno portato alla realizzazione di un Emporio solidale, a uno spazio gestito dall’Associazione Mondo Donna con una sartoria solidale, a Patti di collaborazione con il Centro sociale “Foscherara” o con l’Associazione “Teatro dei 25” .

Lo spazio in via Abba è aperto tre pomeriggi a settimana, martedì, giovedì e venerdì, dalle 14 alle 19, e può contare su due educatori professionali di IES, a cui si aggiunge l’educatore referente territoriale IES per Savena.

Nike