Lo Zecchino d'Oro

19 Novembre 2013

Siamo alla 56ª edizione dello Zecchino d’Oro, 54ª da Bologna, e torniamo su Rai1 dal 19 al 23 novembre, in diretta dall’Antoniano dalle 17 alle 18.45 (dal martedì al venerdì) e dalle 17.10 alle 20 il sabato. Da oltre cinquant’anni, il nostro storico Festival Internazionale della Canzone per Bambini, patrocinato dal Comune di Bologna, rende la nostra città una “piccola” Sanremo, e il capoluogo nazionale della musica per l’infanzia. 

Per questa edizione le canzoni in gara sono 12, e con queste il nostro repertorio arriva a 718 brani. Dodici gli stili musicali presenti; 17 i piccoli interpreti; 50 i bambini del Piccolo Coro “Mariele Ventre” che quest’anno arriva ai suoi 50 anni di attività, diretto dal 1995 da Sabrina Simoni. Ci saranno 13 ospiti famosi a supporto delle canzoni; 18 sono gli autori; 10 gli arrangiatori; 2 i presidenti di giuria; 2 i conduttori Veronica Maya e Pino Insegno e oltre 150 le persone, provenienti da Bologna e dintorni, che lavorano con noi e che con la loro professionalità ne rendono possibile la realizzazione. 

Lo Zecchino d’Oro è nato nel 1959 con il sogno di regalare al mondo dell’infanzia un repertorio musicale a esso dedicato, sia per le tematiche affrontate dai testi, sia per il lavoro di ricerca legato alle melodie e agli arrangiamenti. Oggi siamo parte integrante del patrimonio bolognese e della tradizione nazionale. Lo Zecchino d’Oro è inoltre noto per l’attenzione alla qualità e per la diffusione di messaggi positivi. 

Nelle 5 giornate di diretta televisiva, saranno 200 i bambini che quotidianamente e gratuitamente parteciperanno come pubblico ad ognuna delle puntate, sostenuti da oltre 50 animatori che da tutta Italia raggiungeranno lo Studio Televisivo di via Guinizelli 3. L’Antoniano aprirà così le porte ad oltre 1.000 famiglie e ai familiari dei piccoli interpreti giunti da diverse regioni italiane e dai paesi esteri rappresentati nelle canzoni straniere in gara.

Il Comune di Bologna, è parte integrante di questo nostro successo e l’attenzione rivolta da sempre al mondo dell’infanzia si esplica in numerosi progetti che ricordano che lo Zecchino d’Oro non è un caso isolato ma s’inserisce nella nostra progettazione attiva 365 giorni all’anno. Il progetto Montagnola, che portiamo avanti insieme all’Arci, ha lo scopo di dare nuova luce ad uno dei centri nevralgici della Città dedicando gran parte dell’offerta all’infanzia e alle famiglie. 

L’importanza di questo nostro percorso, la cui storia ha ormai superato il mezzo secolo di vita, è stata testimoniata dall'attribuzione allo Zecchino d’Oro, nell'aprile 2008, del riconoscimento come "Patrimonio per una cultura di pace", consegnata nel corso di una cerimonia organizzata dai Club e Centri UNESCO. 

 

Fr Alessandro Caspoli
Direttore Antoniano di Bologna