Il filo dei diritti, Comune e Unicef insieme per i diritti dell'infanzia

9 Ottobre 2018
filo dei diritti

Torna per la quarta edizione la rassegna Il Filo dei diritti, con un programma di spettacoli teatrali e cinematografici rivolti alle bambine ed ai bambini e alle/agli adolescenti per sensibilizzare le nuove generazioni sui temi dei diritti e delle pari opportunità, che prende avvio dalla Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze celebrata l'11 ottobre e si conclude in occasione della Giornata Mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza celebrata il 20 novembre.

"Il filo dei diritti si sta consolidando, sottolinea l'assessora alle Pari opportunità Susanna Zaccaria, e sta portando a una partecipazione sempre più elevata di ragazze e ragazzi, coinvolgendoli su temi come la salute e le pari opportunità che sono per noi centrali. Non a caso il Comune è coinvolto nel progetto con vari settori: dalle Pari opportunità, all'Istruzione, alle Città sane dei Bambini e delle Bambine".

La rassegna nasce dalla collaborazione tra Comune e Unicef Comitato Provinciale di Bologna sui temi della promozione della salute e delle pari opportunità, nell'ottica di favorire l'uguaglianza e l'integrazione tra tutti i bambini e le bambine, le ragazze e i ragazzi e diffondere una cultura del rispetto e della prevenzione di ogni forma di violenza e di discriminazione. L'edizione 2018 prevede tre momenti rivolti ai diversi target di studentesse e studenti delle scuole della città metropolitana e per bambine/i e adolescenti ricoverate/i nel Reparto di Pediatria del Policlinico Sant'Orsola-Malpighi.

La prima delle iniziative, in occasione della Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze, l'11 ottobre, è “Raptus", uno spettacolo teatrale che verte sui diritti alla parità e al rispetto e mira al contrasto degli stereotipi di genere, mettendo a confronto i ruoli e i modelli delle figure maschili e femminili sin dal mito greco. Lo spettacolo, rivolto alle alunne e agli alunni delle scuole secondarie di secondo grado, inizierà alle ore 10.30 nel Teatro San Filippo Neri e sarà seguito da un laboratorio di pensiero sugli stereotipi di genere.

Il 31 ottobre, alle ore 9.30, al Cinema Odeon, viene proposta la proiezione del film “Wonder”, del 2017 diretto da Stephen Chbosky, adattamento cinematografico del romanzo omonimo scritto da R.J. Palacio. La proiezione, rivolta alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di primo grado, affronta i temi universali della diversità e dell’inclusione. C’è la paura che suscita il diverso, o chi non ci somiglia; c’è il bullismo; il coraggio di iniziare un nuovo percorso e la voglia di affrontare il mondo facendo valere il diritto ad essere se stessi. La proiezione sarà seguita da un dibattito con esperti.

Il 20 novembre, Giornata Mondiale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, verte sul diritti dell’infanzia con handicap, art 23 della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza. L'evento prevede la rappresentazione di uno spettacolo teatrale dal titolo “Sogni in scatola” destinata alle alunne e agli alunni delle scuole primarie. Lo spettacolo, che è una produzione dell’associazione “Nanirossi e Teatro nelle Foglie”, allestimento e organizzazione a cura di associazione Ca' Rossa inizierà alle ore 10 all'Auditorium Manzoni.

La celebrazione dei diritti continua con “Favole in Pediatria” sempre il 20 novembre, a cura di Unicef Comitato Provinciale di Bologna e associazione Fanep, in collaborazione con l’associazione culturale Ca’ Rossa. Alla Clinica Pediatrica Gozzadini del Sant'Orsola-Malpighi si attueranno laboratori creativi per promuovere anche negli ospedali il tema dei diritti dei più piccoli. Accoglienza, inclusione, cittadinanza attiva saranno le parole d'ordine.

L'immagine grafica che identifica la rassegna è stata realizzata nell'anno scolastico 2015-2016 da studentesse e studenti dell'ITC “Salvemini”, nel corso del progetto INS patrocinato dalla Fondazione del Monte.

Documenti scaricabili: