E' scomparso il Maestro Abbado

22 Gennaio 2014

Il sindaco Virginio Merola, a nome della città di Bologna, esprime profonde condoglianze alla famiglia per la scomparsa del Maestro Claudio Abbado, artista straordinario di fama mondiale, senatore della Repubblica  e cittadino onorario di Bologna.

"Cittadino onorario di Bologna dal 2009, Claudio Abbado è stato una delle personalità culturali più importanti e prestigiose del nostro paese. La sua carriera è stata legata alla crescita e alla diffusione della musica in Italia e nel mondo. Dal 1968 al 1986 è stato direttore artistico del Teatro alla Scala; nel 1971 direttore principale dei Wiener Philharmoniker; dal 1979 al 1987 direttore Musicale della London Symphony Orchestra; dal 1986 al 1991 direttore artistico della Staatsoper di Vienna; dal 1989 al 2002 direttore artistico dei Berliner Philharmoniker;dal 2003 al 2014 direttore artistico del Lucerne Festival Orchestra. 

E' stato ispiratore, ideatore e guida di alcune delle principali e più importanti orchestre nate del nostro paese: ci piace ricordare la Chamber Orchestra of Europe e di fondamentale importanza, per la crescita culturale di Bologna, l'Orchestra Mozart di cui è stato direttore musicale e artistico dal 2004 al 2014. 

Voglio inoltre sottolineare la nomina a Senatore a Vita, per i meriti artistici e culturali, voluta dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel 2013. 

La sua sensibilità artistica e musicale lo hanno imposto all'attenzione internazionale come uno dei più grandi interpreti di musica concertistica e operistica del mondo. Lunghissimo l'elenco di memorabili esecuzioni e registrazioni: di tutto questo vitale patrimonio mi piace ricordare la dedizione verso i giovani musicisti di cui l'Orchestra Mozart è stata l'ultima mirabile realizzazione. Non soltanto l'Italia, ma il mondo intero, perde un grandissimo uomo di musica e di cultura. 

A nome della città mi stringo affettuosamente ai familiari e a tutti coloro che gli sono stati vicini in questo triste giorno per la cultura bolognese, italiana e del mondo intero".

Il Consiglio comunale di Bologna si è aperto questa mattina con l'intervento della presidente Simona Lembi che ha voluto ricordare il grande Maestro.
Il Consiglio ha poi osservato un minuto di silenzio. 

Il Sindaco di Bologna ha proclamato per la giornata del 23 gennaio, giorno nel quale si svolgeranno i funerali di Claudio Abbado, il lutto cittadino in segno di cordoglio per la scomparsa del Maestro, per ricordarne la figura straordinaria, una delle personalità culturali più grandi e prestigiose del nostro Paese, ed il suo amore per la città di Bologna. Per l’intera giornata la bandiera comunale sarà listata a lutto.