"Così mi distraggo un po'. Tre giorni con Lucio": dal 2 al 4 marzo il programma di appuntamenti dedicati a Lucio Dalla

1 Marzo 2019

Dal 2 al 4 marzo, a Bologna, si svolge "Così mi distraggo un po'. Tre giorni con Lucio", il programma dedicato alle celebrazioni per il compleanno dell'artista bolognese e organizzato da Fondazione Lucio Dalla con Teatro Comunale di Bologna e Bologna Welcome, in collaborazione con Cineteca di Bologna, e nell'ambito del Patto di Collaborazione che valorizza la figura dell'artista come bene comune, sancito tra Comune e Fondazione Dalla negli scorsi mesi.

"Ringrazio tutti i protagonisti di questo lavoro - afferma l'assessore alla cultura e promozione della città Matteo Lepore - Finalmente un progetto che non solo valorizza la figura di Lucio Dalla, ma è al tempo stesso un'azione di promozione della città. Lavoreremo ancora in questa direzione nel futuro e ci saranno nuove iniziative corali e politiche culturali, non solo per celebrare e commemorare questo grande artista bolognese, ma per costruire insieme un progetto di valenza nazionale ed europea all'altezza del valore artistico e popolare di Lucio Dalla e di Bologna Città della Musica Unesco."

Il programma infatti si sta dimostrando un successo: sold out “Lucio Dalla – Quarant’anni dopo”, lo spettacolo - concerto di lunedì 4 marzo al Teatro Comunale, che celebra il 40° anniversario dell' album “Lucio Dalla”, uno dei dischi più importanti della storia della musica italiana; al completo anche anche le visite guidate alla casa in programma per sabato e domenica, mentre restano disponibili le visite di lunedì che si possono prenotare sul sito di Bologna Welcome e presso la biglietteria di Piazza Maggiore. Ancora possibilità di partecipare alle speciali visite al Teatro Comunale, così come all'appuntamento di domenica alle 11 con il musical di BMST dedicato a Garinei e Giovannini.

Grazie a Cineteca di Bologna lunedì 4 marzo alle 18 alla Sala Cervi di via Riva Reno, si potrà assistere ad una delle più particolari incursioni cinematografiche di Lucio: il "Quijote" di Mimmo Paladino, nel quale Peppe Servillo veste i panni dell'hidalgo in lotta con le pale eoliche, Dalla è il suo Sancho Panza, Edoardo Sanguineti il Poeta, Alessandro Bergonzoni il Mago. Un film presentato e ammiratissimo alla Mostra di Venezia nel 2006.

Aperta a tutti e gratuita anche la speciale mostra fotografica, curata sempre Cineteca, che si potrà vedere lunedì dalle 11 alle 18 nel Foyer del Teatro Comunale. Protagonisti i fotografi bolognesi che hanno conosciuto e amato Lucio, ritraendolo negli anni della sua vita e della sua carriera: tra gli altri, scatti di Walter Breveglieri, Piero Casadei, Paolo Ferrari, Luciano Nadalini, Michele Nucci, Alessandro Ruggeri e Luca Villani.

Ricordiamo inoltre che, sempre lunedì, in attesa dello spettacolo delle 21 - che vede protagonisti, nel giorno del compleanno di Lucio, l'Orchestra del Teatro Comunale diretta da Beppe D’Onghia assieme a un cast eccezionale che con gioia ha accettato di partecipare a questo tributo emozionante e sincero diretto da Paolo Piermattei e Gianni Marras: Gaetano Curreri, Luca Carboni, Ron, Graziano Galatone, Iskra Menarini, Riccardo Majorana, Francesco Gabbani, Marco Masini, Lo Stato Sociale, Giovanni Caccamo e Renzo Rubino, Maurizio Dei Lazzaretti, Teo Ciavarella, Gionata Colaprisca, Roberto Costa, Bruno Mariani, Massimo Sutera, Jimmy Villotti e Fio Zanotti, Caterina Gabrieli, Brian Boccuni Stefano Cantaroni e Gabriel Zagni, Alessio Vanzini - il Comunale festeggerà la ricorrenza e i 40 anni dell'album “Lucio Dalla” anche attraverso la filodiffusione della sua musica sotto il portico di Piazza Verdi.

Crediti: Mathias Marchioni e Giorgio Bianchi - Comune di Bologna