Alla Barca la scuola di calcio inclusiva

13 Ottobre 2017

Forte dell'esperienza di un anno a Castel San Pietro Terme, è partita al centro sportivo Barca la scuola di calcio integrato ed inclusivo di Aiac, che mette in campo allenatori e tecnici esperti in grado di far giocare insieme diversamente abili e non. Sono già otto gli iscritti che hanno iniziato a giocare a settembre, ragazzi e ragazze tra i 5 e i 25 anni. Un modo per stare insieme, sperimentare il proprio corpo, fare squadra attraverso lo sport e potenziare l'autonomia e la possibilità di relazione.

L'iniziativa, pensata dal presidente di Aiac Renzo Ulivieri, ha trovato accoglienza entusiasta al quartiere Borgo Panigale-Reno che ha assegnato i campi in zona Barca dove gioca il Barca Reno calcio, i cui giocatori partecipano agli allenamenti integrati. Pieno sostegno anche dall'assessora al Contrasto alle discriminazioni, Susanna Zaccaria, visto "l'alto valore sociale dell'iniziativa che parla di inclusione". La presidente della Commissione Parità e giocatrice, Roberta Li Calzi, sottolinea che "tra le migliori accezioni dello sport, c'è la possibilità di praticarlo in maniera inclusiva, protetta e competente".

Allora non resta che iscriversi e sfidare i propri limiti: gli allenamenti sono il martedì e venerdì dalle 16.30 alle 18, al centro sportivo barca di via Raffaello Sanzio 6.

Documenti scaricabili: